UN LAVORO IMPROBABILE…. (MA C’E’ DI PEGGIO!)

Ciao a tutti! Come i miei più cari amici sanno bene, da poco più di un anno lavoro per una solida e affermata ditta di assistenza che si occupa di erogare servizi ad alcuni istituti bancari, per la gestione di utenze e rapporti coi clienti.

 

Ora occupo un posto “d’onore” all’interno della stessa, grazie ad una piccola promozione e così posso occuparmi di un servizio di livello più elevato (e, ahimé, ne sono diventata la responsabile in via ufficiosa). La gavetta, durata qualche mese, è invece il battesimo di fuoco.

Un periodo in cui ci si deve fare le ossa fornendo assistenza agli utenti dei programmi più semplici e diffusi, quali ad esempio, utenze home banking e assistenza alle esattorie. Quindi, anche io, naturalista paleontologa abituata a lavorare per parchi naturali e musei, sempre scarponi ai piedi e guide alla mano, mi sono ritrovata “gettata” in un ufficio di fighetti/e (loro lo sanno che in realtà li adoro!!!!) e… tra un discorso su scarpe e uno sulle borsette, ho dovuto anche io comnciare a fornire assistenza ai clienti.

 

Beh, la mia storia d’amore con la tecnologia ha la dignità (e la portata!! Hihi) di un racconto di eroi romantici alla Goethe, e quella col PC in particolare risale ad un lontano giorno del 1999, quando, da giovane studentella universitaria alle prese con gli inevitabili rapporti col computer, dovevo creare una cartella e inserirvi gli appunti scaricati da internet….

 

Avevo già superato brillantemente la fase “accensione del PC” e scaricato i files in formato .doc Arrivai a buon fine nella creazione della cartella, e mi sentivo il mondo in  pugno!! Ah, qui non mi ferma più nessuno!….

 

Ma il passo successivo era quello di mettere gli appunti nella cartella…e questo poteva essere un ostacolo!.. Passava dalla stanza in quel momento, per caso, mio fratello (sistemista e programmatore, che in realtà mi spiava in silenzio e in agguato da un bel po’, scervellandosi per capire come mai avessi quel giorno deciso di superare la distanza di sicurezza tra me e la macchina e avvicinarmi pericolosamente al PC)…

“Marco, scusa, devo mettere questi documenti nella cartella che ho creato.. come devo fare?” “(azz.. hai creato una cartella?? Hai compiuto l’opera??)”

La sua risposta in quel caso fu: “cazzo Katia!… copia/incolla!”

Da allora, non mi sono scoraggiata e i miei progressi sono stati enoooooormii!!

Ed ora, da più di un anno a questa parte, sto limitando il mio vero lavoro ai week end e faccio assistenza ai clienti per tutto il resto della settimana..

Cosa? ..ah sì, non preoccupatevi, l’ho superata bene, direi!.. da quando ho cominciato ad ubriacarmi il venerdì sera!!

I PRIMI MESI DI LAVORO

Le utenze home banking

TELEFONATA 1:

Cliente (di circa 60 anni, dalla voce, credo): Buongiorno signorina, scusi, la banca mi ha detto che per vedere il mio conto on line devo fare il long gin

Io: (eh?!!?!?! Cos’è? Un aperitivo che si prende alle 9 del lunedì mattina?? ..Il mio capo mi aveva avvertito che molti non resistono a terminare il mese di prova..) no, scusi, casomai dovrà effettuare il login

Cliente: eh, io sono pieno di codici (seh, e non solo…. Hihi) ma, non vedo niente…

Io: ok, adesso si trova sulla pagina web della sua banca? (cominciamo a monte, vah…)

Cliente: no… ho schiacciato il mouse sulla “e” azzurra (sarà l’icona di Internet Explorer?? Mah.. speriamo) e mi viene una scritta e un cursore che lampeggia (vai, forse questo ce la può ancora fare!..)

Io: sì, ora si trova sulla pagina che ha impostato come predefinita.. e qual’è?

Cliente: mah.. (bene! non lo sai?..) c’è una scritta colorata… gloooooog sembra… (oh, ha conosciuto anche lui questo mostro!!)

Io: ok, ora digiti il sito della banca nella barra bianca che si trova sotto le varie voci di internet explorer. Mi raccomando, la digiti dove le ho appena detto, perché a volte digitarla nella barra di google può dare problemi di visualizzazione..

Cliente: ok, tiro fuori il foglio della banca. (passò più o meno un quarto d’ora di oblìo in cui, cosa più agghiacciante, si sentiva che schiacciava sui tasti…) ecco! Fatto! (bravo!! Tranquillo, è la stessa soddisfazione che ho provato io dieci anni fa quando ho imparato ad usare copia/incolla..) Ma,… non vedo nulla…

Io: come? Ma legge almeno qualche messaggio di errore?

Cliente: no…. Il video è bianco…

Io: è sparito tutto??

Cliente: ah, ora c’è un messaggio: in una lingua strana (che era poi italiano, anche se lui non lo sapeva…??) il server web non riesce ad elaborare la sua richiesta, errori nella visualizzazione della pagina.

Io: (azz.. brutto imbroglione!!! Allora sei passato da gloooog.. mannaggiaaaa) ma scusi, allora lei ha digitato il sito nella barra di google!..

Cliente: nooo… (argh… perché dovete raccontare delle balle pateticheee??  Hihi) ah ma aspetti, la barra di cui parlava (..quella di Explorer) è quella in alto in alto??

Io: (sì, in alto che più in alto non si può!!.. bravo..) si, esatto! Ora provi a digitarlo nel posto giusto e dovrebbe entrare senza problemi.

…zzzzzzzzzz….

Cliente: (dopo un quarto d’ora) ecco!! Vedo il mio conto!! Io: bene, (e io vedo la luce in fondo al tunnel!!) ora faccia sempre così come le ho spiegato. (e vai!! Sotto il prossimo!!)

TELEFONATA 2: Stavo giusto pensando a tutta la chimica organica che avevo studiato per anni, quando arrivò la telefonata:

Cliente: Ssscussi.. che è la banga??..

Io: sì (oddio, 30 secondi per capire su che idioma devo sintonizzarmi.. stavolta la vedo dura..), mi dica, che problemi ha avuto?

Cliente: è ccche agg stipulatu ‘u mutuo (si scriverà così?!?!) cu figghiu mio… e iddo se n’è sssscappato…

Io: (cominciamo bene vah!) guardi signora, io non seguo i mutui.. se ha problemi per le rate, deve rivolgersi alla sua filiale..

Cliente: cheeeeeéé?? Ma io non agg soldi…

Io: (eh, allora a interpellare me, ti va ancora meglio… caschi bene!!..) guardi, davvero signora, capisco e mi dispiace molto, ma per i mutui deve andare in filiale..

Cliente: E io ce annai.. (ma cos’era?? Un po’ anche romana?? No, credo più giù, chiederò ai miei amici calabresi, forse siciliana??) ma iddi nun me capirono… (Siamo a cavallo!! Come biasimarli?!.. alla fine però mi aveva talmente intenerito che ho chiamato il mio responsabile perché sentisse lui la banca della cliente per aiutarla a trovare una soluzione… ah, cuore di naturalista… hihi)

TELEFONATA 3: TOCCANDO IL FONDO…

Cliente: buongiorno, scusi stavo tentando di entrare nella home page del mio istituto per effettuare il login e fare un bonifico con l’home banking

Io: (wow… questo mi piace, sa il fatto suo.. musica per le mie orecchie…. Avrà problemi nell’autorizzare il bonifico, forse nel codice IBAN, o un’altra cosa tecnica..) si, mi dica

Cliente: vedo la home page, ma quando clicco su una voce del menu di sinistra, mi compare una pagina bianca e non va più avanti

Io: (ah, peccato… si sta rivelando più preoccupante…) guardi, potrebbe essere un problema di blocco pop up, oppure di una quantità eccessiva di files temporanei accumulati nella cache (Joe, aiuto!! Chissà quante stronzate dico a tutta Italia?!?!) proviamo a fare un po’ di pulizia.. Posizioni il puntatore del mouse sulla voce “Opzioni Internet”, le si aprirà la pagina “generale”, clicchi su elimina file…

Cliente: ah ma scusi, devo andare davanti al pc??

Io: (ma come?? Non c’eri di già?!?! Che delusione.. eri partito così bene!!) si, certo, altrimenti come faccio a guidarla.. è un problema??

Cliente: no no, aspetti un attimo.. WOUOSSCHHH (sciacquone di water!!!!)

Io: no, ma scusi… era in bagno?!?! (Eh che cacchio…. Così zerbina no, però!!!!)

TO BE CONTINUED…

copyright by THEJOEAVENGER

UN LAVORO IMPROBABILE…. (MA C’E’ DI PEGGIO!)ultima modifica: 2008-03-31T00:30:00+00:00da paleokit
Reposta per primo quest’articolo

2 pensieri su “UN LAVORO IMPROBABILE…. (MA C’E’ DI PEGGIO!)

  1. mi sa che sono più impedito dei tuoi clienti… ho già scritto il commento 10 volte (ovviamente sempre diverso e sempre più corto….) speriamo questa sia la volta buona!!!

  2. CIAO SIMO!!
    GRAZIE DI AVERE SCRITTO!
    Non ti preoccupare, come hai potuto vedere, i miei vecchi clienti sono abbastanza imbattibili!… tant’è vero che riesco ad assisterli perfino io… hihi
    un bacio

I commenti sono chiusi.